Si allungano ancora i tempi per vedere tutta l'Adriatica raddoppiata.

Lo ha reso noto il ministro per il Sud Barbara Lezzi rispondendo, nel corso del question time odierno alla Camera, a una interrogazione riguardante la tratta ad alta velocità Napoli-Bari e in generale la situazione dei trasporti al Sud.

Per quanto riguarda il progetto del raddoppio Termoli-Lesina sulla Direttrice Adriatica, questo "è coperto da un apposito finanziamento per un importo complessivo di 700 milioni, suddiviso nei due lotti funzionali Termoli-Ripalta e Ripalta-Lesina".

Al momento, ha spiegato ancora il ministro, "è stata completata la progettazione definitiva del lotto pugliese (Ripalta-Lesina) ed è in corso la relativa attività negoziale che sarà ultimata entro il primo semestre del corrente anno", ma in ogni caso "la tratta Ripalta-Lesina sarà attivata entro il 2023".

Una vicenda che si sta dilungando talmente tanto da diventare quasi grottesca. Per pochi chilometri di linea che troppe realtà locali stanno da anni impedendo di raddoppiare, si continua a marciare ad una velocità media molto bassa e con la circolazione che, in caso di ritardo di un treno, viene mandata completamente in tilt.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia