Sgradevole episodio quello che si è verificato sui treni lombardi dove un disabile è stato costretto a scendere dal treno dal controllore che avrebbe motivato la richiesta col fatto che "Ce n’è già un altro a bordo".

“Il regolamento non lo consente”, avrebbe spiegato il controllore di Trenord al 45enne Edoardo Lucheschi, da 18 anni costretto a vivere su una sedia a rotelle e disabile al 100%. L’uomo aveva già preso posto in carrozza e stando ad alcune dichiarazioni rilasciate non avrebbe avuto bisogno di alcunché, essendo anche insieme alla sua accompagnatrice.

Doveva percorrere il tragitto dalla stazione di Cadorna a quella di Bovisa ma quel viaggio non è mai avvenuto poiché il controllore ha spiegato all’uomo che avrebbe dovuto annunciare con 48 ore di anticipo la sua presenza e che a bordo del treno era già salito un altro passeggero disabile.

A farsi portavoce della sgradevole evenienza è stato il fratello Stanislao, avvocato, che appena è venuto a conoscenza della vicenda ha indirizzato una lettera di protesta a Trenord, precisando che la segnalazione del viaggio da parte degli utenti che soffrono di disabilità è necessaria solo in mancanza di un accompagnatore.

Prontamente, l'azienda ha risposto sul suo sito web con una nota stampa dove si scusa per l'accaduto e annuncia un’indagine interna per individuare le responsabilità, secondo quanto racconta Stanislao che ha inoltre messo in evidenza come la protesta portata avanti sia una battaglia a tutela di tutti i disabili che non hanno strumenti per potersi difendere. Un invito alla sensibilizzazione, dunque, ma anche un grido di aiuto per chi già deve affrontare molteplici difficoltà nella vita.

"Siamo profondamente rammaricati per quanto accaduto e ci scusiamo con la persona che ha subìto l’allontanamento dal treno - scrive Trenord -. Mentre abbiamo aperto un’indagine interna, abbiamo preso contatto con il nostro cliente per poterlo incontrare presto. Il fatto segnalato non doveva accadere e non rappresenta lo standard del servizio di assistenza che offriamo ogni anno a oltre 21mila persone, per circa 60 viaggi al giorno".

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia