Ritardi a go-go sulla Cremona-Treviglio dopo che nella notte di martedì 26 febbraio un trasporto eccezionale ha devastato la linea aerea in corrispondenza di un passaggio a livello.

Il fatto è avvenuto tra Olmeneta e Casalbuttano.

Pesanti le ripercussioni sul traffico ferroviario, riassunte dal quotidiano La Provincia.

I primi due treni diretti per Milano, il 10450 (Cremona 5:02 - Porta Garibaldi 06:42) e il successivo 10452 (Cremona 5:32 -  Porta Garibaldi 7:24) sono stati dirottati via Codogno e via Brescia. Il regionale 10451 ha concluso il proprio viaggio a Castelleone, da dove è ripartito il 10456.

Per i pendolari cremaschi una mattinata da incubo, che si è tradotta con un arrivo a destinazione con circa 20 minuti di ritardo (in media, ma a qualcuno è andata peggio).

I disagi rimangono anche in questo momento (ore 9) visto che il traffico sulla linea non è ancora stato completamente ripristinato.

Non vorremo essere nei panni del responsabile del trasporto eccezionale di questa notte: l'azienda titolare andrà incontro ad una multa estremamente salata.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia