Torna “Top & Flop”! La rubrica di Ferrovie.Info in cui annoveriamo personaggi, aziende, enti o categorie che si sono, a nostro avviso, distinti in positivo e in negativo questa settimana. 

Diteci la vostra sulla nostra Pagina Facebook.

Partiamo!


TOP - FAL (Ferrovie Appulo Lucane)

L'azienda di trasporto si appresta a diventare la ferrovia a scartamento ridotto più moderna d'Italia. 

Questo dopo l'ufficialità del bando di gara per quattro nuovi convogli Diesel vinta dalla svizzera Stadler.

L'azienda elvetica fornirà nei prossimi due anni quattro nuovi ST a tre casse, del tutto simili a quelli già in circolazione da alcuni anni.
Un affare da 22,8 milioni di euro, che segna la volontà dell'azienda di trasporto privato di voler continuare a migliorare il servizio ai suoi viaggiatori.

La flotta di ST, che al momento conta 19 unità, nel giro di due anni vedrà 23 convogli totali "Made in Stadler".

Il contratto firmato tra FAL e Stadler prevede, tra l'altro, un'opzione per ordinare altri quattro treni

Investire così tanto in tempi di crisi non è da tutti: complimenti!

FLOP - Euronight 295

Cosa dire di un treno costantemente in ritardo, che nel corso di questa settimana è arrivato a destinazione con punte di ritardo di quattro ore (quando va bene) o sette ore (quando va male).
Inaccettabile nell'Europa del 2019. 

Una situazione che ha solo un alibi: il maltempo.

Effettivamente Germania e Austria (da dove arrivano le due antenne di questo treni, originario da Monaco di Baviera e Vienna) sono abituate a inverni rigidi e molta neve, ma quella caduta a inizio settimana è stata oggettivamente... troppa anche per loro.

Ciò non toglie che i ritardi siano comunque stati eccessivi.

Fa riflettere che il treno in settimana si sia presentato alla frontiera di Tarvisio già con ritardi pesanti (nell'ordine dei 200 minuti, in buona parte causati dalla neve) ma che comunque sia riuscito ad accumulare quasi il doppio dei minuti durante il viaggio sul territorio italiano, dove non c'erano problematiche di esercizio particolari.

Dispiace dare questo flop ad uno dei pochi treni internazionali rimasti sul territorio italiano.

Un treno affascinante, bello ed elegante ma che, con questo servizio, purtroppo difficilmente potrà reggere la concorrenza dei servizi aerei low cost (estremamente più veloci) o bus (più lenti ma molto più economici) alla lunga.

E' un flop. Sperando che le nevicate record oltreconfine siano finite!

Alla prossima settimana.

Foto FAL di manfred Kopka - Opera propria, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=53448879

Orario estivo Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia