L’assessore regionale alle Infrastrutture, Roberto Musmanno, ha presentato quello che, in termini tecnici, viene definito “l’inquadramento strategico” delle opere stesse nel quadro degli interventi di riassetto dell’Area Nord della Calabria previsti nel Piano Regionale dei Trasporti.

“La visione del Piano Regionale Trasporti - ha detto Musmanno - definisce il Sistema dei Trasporti e della Logistica fondamentale per il miglioramento economico e sociale della Calabria, uno strumento decisivo per l’accessibilità esterna verso l’Italia, l’UE, il Mediterraneo e il resto del mondo, elemento base per l’integrazione di tutte le aree della Calabria (progetto complessivo di inclusione), quadro di riferimento per uno sviluppo della Calabria che sia garanzia di sostenibilità. Il Piano indica alcune azioni prioritarie distinte per Aree Geografiche (Area Nord, Centro e Sud)”.

“Gli Interventi strategici previsti nell’ Area Nord (Area Urbana Cosenza-Rende-Unical- Montalto Uffugo) - ha poi aggiunto l’assessore regionale- sono quattro: la Stazione Ferroviaria di Settimo di Montalto, il raddoppio della Galleria Santomarco, il completamento della Metropolitana Cosenza-Rende con estensione verso nord fino alla Stazione di Settimo di Montalto e verso ovest fino a Castrolibero, la realizzazione dello Svincolo Autostradale di Settimo di Rende. I primi tre interventi sono inclusi nel Rapporto di fattibilità “Riassetto ferroviario trasversale Nord” (D.G.R. n. 179 del 2 maggio 2019).

Il progetto della Nuova stazione Ferroviaria di Settimo di Montalto prevede la realizzazione di una nuova stazione ferroviaria di tipo «passante» in Settimo di Montalto lungo la linea Paola-Cosenza-Sibari i cui obiettivi sono: rendere più accessibile il polo universitario UNICAL, diventare porta di accesso Nord all’area universitaria e punto finale nella testata nord della Metropolitana leggera.
Il progetto del raddoppio della galleria “Santomarco” prevede il raddoppio della tratta ferroviaria Paola-Cosenza, per uno sviluppo di circa 17.500 km, tra bivio Pantani e bivio Settimo. Il costo stimato dell’intervento è di circa 800 milioni di euro.

Gli obiettivi sono: ripristinare le condizioni di sicurezza al crescere dei treni, aumentare il numero di treni passeggeri in relazione alla domanda non soddisfatta, aumentare il numero di treni merci in relazione all’ incremento della domanda. Il progetto di completamento della Metropolitana Cosenza-Rende prevede l’estensione verso nord della stessa, tra il terminal UNICAL e la nuova stazione di Settimo di Montalto e verso ovest fino a Castrolibero.

Gli obiettivi sono due: migliorare gli effetti derivanti dalla realizzazione della metropolitana Cosenza-Rende e della stazione di Settimo ed efficientare l’intero sistema di trasporto che supporta l’area di Cosenza e Rende. Il progetto dello svincolo autostradale a Settimo di Rende prevede, infine, la realizzazione di uno svincolo autostradale con schema classico «a trombetta», al Km 250 della Autostrada del Mediterraneo, con cappio sul lato della carreggiata sud e opere connesse (loc. Settimo di Rende) per un costo previsto di 33 milioni di euro.

Gli obiettivi dell’opera sono: la razionalizzazione della viabilità in un’area ad alto traffico e servire l’Area industriale di Rende (oltre 100 imprese) e l’ Unical (27000 iscritti, 2000 membri dello staff). Questi interventi - ha concluso l’assessore Musmanno - faciliteranno molto i collegamenti interni ed esterni a quest’area e sono garanzia di vivibilità e sostenibilità”. Le opere accessorie da realizzare sono anch'esse quattro e sono state illustrate dal Dirigente del Settore Infrastrutture della Regione Calabria Giuseppe Iiritano e dal Dirigente del Settore Lavori Pubblici del Comune di Rende Francesco Minutolo Bretella viaria di collegamento del Viale Parco tratto B (rotatoria località Rocchi) con l’Università degli Studi della Calabria nel comune di Rende, che è beneficiario dell’intervento.

Costo 2 milioni e 300 mila euro. Bypass viario di collegamento tra i Comuni di Rende e Montalto Uffugo utilizzando in parte la sede dismessa dell’Autostrada Salerno-Reggio Calabria, ubicata nei comuni di Rende e Montalto che sono i maggiori beneficiari dell’intervento. Costo 1 milione 150 mila euro Viabilità al servizio della nuova stazione ferroviaria in località S. Maria di Settimo (Comune di Montalto Uffugo).

Ubicazione e beneficiario il Comune di Montalto Uffugo. Costo dell’intervento 800 mila euro Bretella viaria di collegamento della nuova stazione ferroviaria in località S. Maria di Settimo con l’Università degli Studi della Calabria. Ubicazione nei comuni di Rende e Montalto Uffugo che sono i beneficiari dell’opera. Costo: 2 milioni 250 mila euro.
Il totale complessivo degli interventi ammonta a 6 milioni e cinquecento mila euro di cui 650 mila euro (10%) nel 2019, 1 milione 780 mila (27%) nel 2020, 3 milioni e cinquecento mila euro nel 2021 (54%) e 570 mila euro (9%) nel 2022.

Grande soddisfazione hanno espresso, infine i sindaci di Montalto e Rende i quali hanno sottolineato in entrambi gli interventi il fatto che “La Calabria cambia passo” non è solo uno slogan, ma un processo di crescita e di sviluppo che si sta concretamente realizzando nella nostra regione.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia