Il progetto di costruzione di una galleria e di piattaforme sotterranee nella stazione centrale di Francoforte, per evitare che i treni a lunga percorrenza debbano invertire la direzione, ha fatto un passo avanti con l'avvio di uno studio di fattibilità il 16 settembre.

Il progetto prevede una linea est-ovest che corre sotto l'attuale stazione terminale, che continuerebbe comunque a funzionare con le piattaforme già esistenti.

Lo studio, condotto da German Rail (DB) e dal Ministero dei trasporti e delle infrastrutture digitali (BMVI), esaminerà le soluzioni per costruire quattro piattaforme sotto la stazione terminale, che attualmente è un collo di bottiglia. DB afferma che circa due terzi dei servizi interurbani in Germania passano attraverso la stazione centrale di Francoforte.

Lo spostamento dei servizi a lunga percorrenza sottoterra libererebbe la capacità dei servizi regionali nella stazione esistente e ridurrebbe potenzialmente i tempi di viaggio di otto minuti.

Lo studio esaminerà i costi e i requisiti tecnici del progetto, oltre a considerare i pro e i contro, e a valutare se collegarsi alla rete ad est della stazione a nord o al lato sud del fiume Meno.  I risultati sono previsti nella primavera del 2021.

Il segretario di Stato ai trasporti, Enak Ferlemann, afferma che la galleria potrebbe essere completata entro il 2036 al costo di circa 3,5 miliardi di euro.

Ciò renderebbe il progetto molto meno costoso rispetto a un progetto simile ma più grande, - denominato Stoccarda 21, per riallineare la stazione centrale di Stoccarda e spostarla sottoterra -, che ha comportato ripetuti aumenti di costo e tempo. Tale progetto dovrebbe ora costare circa 7,6 miliardi di euro e non dovrebbe essere cantierizzato fino al 2024, ovvero con tre anni di ritardo.

BMVI ha portato il progetto ad alta priorità nel Piano federale per le infrastrutture di trasporto nell'autunno dello scorso anno e ha commissionato uno studio sui suoi potenziali benefici.

Il rapporto risultante, rilasciato il 16 settembre, ha rilevato che 17.500 passeggeri transiterebbero attraverso l’incrocio, evitando 516.000 km-macchina e l’emissione di 90 tonnellate di CO2 al giorno. Il tunnel potrebbe anche servire per il trasporto di ulteriori 1400 tonnellate di merci spostate su rotaia, con la conseguente riduzione di 92.000 camion-km ed evitando l’emissione di ulteriori 50 tonnellate di CO2 al giorno.

Il rapporto si basa sul presupposto che i progetti a lungo termine quali l'estensione della linea S6 a Friedberg e la stazione suburbana di Gateway Gardens saranno completati.

Foto 1 Gesamtzahl meiner hochgeladenen Dateien: 888 - Eigenes Werk, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=2589224 
Foto 2 e 3 Alex Weber

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia