L'operatore nazionale passeggeri ungherese MÁV-Start ha deciso di esercitare la sua opzione finale con Stadler per le restanti 21 EMU Kiss  a due piani prevista da un contratto firmato nel 2017 per 40 treni.

MAV-Start ha concordato l'accordo con Stadler il 3 settembre, ma l'opzione finale entrerà in vigore solo dopo che saranno stati finanziati sia il bilancio dell'Unione Europea sia il bilancio nazionale ungherese. Il valore dell'opzione finale è 100,75 miliardi di fiorini (337,7 milioni di dollari USA).

Le prime 11 EMU Kiss ordinate da Stadler nel 2017 sono state consegnate a luglio 2019 e sono attualmente in fase di omologazione, compresi i test presso il circuito di Velim nella Repubblica ceca.

Gli 11 treni entreranno in servizio all'inizio del 2020, mentre altri otto convogli prenderanno servizio all'inizio del 2021. Le ultime 21 EMU Kiss entreranno in servizio dalla primavera del 2021 in poi, e Stadler ha programmato di consegnare i treni al ritmo di uno al mese.

I nuovi convogli saranno utilizzati per i servizi extraurbani che collegano Budapest con Szolnok, Székesfehérvár e Győr.

Orario estivo Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia