Sicuramente non ci sarà stato alcun pericolo, ma qualcosa di indubbiamente insolito è successo.

Negli scorsi mesi, secondo quanto comunicato dalle FFS, lungo la rete ferroviaria svizzera due convogli hanno erroneamente ottenuto l'autorizzazione a proseguire il viaggio. Si tratta di un errore nel sistema di sicurezza dei treni che le ferrovie svizzere avrebbero individuato e risolto.

Al centro dell'attenzione c'è lo European Train Control System (ETCS) Level 2 che secondo un vecchio rapporto, funziona senza problemi sulle tratte "aperte", ma non appena la topografia diviene più differenziata avverte qualche problema. Anche nelle stazioni o durante le manovre sussistono problemi irrisolti. Inoltre i sistemi sono molto complessi e devono essere continuamente potenziati.

La scorsa settimana le FFS hanno portato all'attenzione due episodi accaduti in passato. Hanno erroneamente ottenuto il via libera a circolare un treno di servizio lo scorso aprile a Flüelen sulla linea di base del San Gottardo, e un convoglio merci con una locomotiva Re 420 a fine giugno sulla tratta Losanna-Villeneuve.

In entrambi i casi, secondo le FFS nessuno è rimasto ferito e "non sussisteva alcun pericolo". I convogli interessati sono subito stati ritirati dalla circolazione e dopo l'episodio di Flüelen le Ferrovie hanno inoltre esaminato e migliorato il processo di manutenzione nonché incaricato l'industria fornitrice della correzione dell'errore.

Nel frattempo i due casi sono stati analizzati ed è emerso che gli errori "sono da ricondurre a una concatenazione di circostanze". Durante la manutenzione presso le FFS sono state configurate delle impostazioni errate sui veicoli che hanno impedito di determinarne la posizione esatta. Né i sistemi di bordo né gli impianti di sicurezza lungo la tratta ferroviaria hanno reagito a questo errore. La combinazione di questi fattori ha causato erroneamente la concessione del via libera ai veicoli per la posizione segnalata che tuttavia, in realtà, era lontana dalla loro posizione effettiva. Questa interazione fra tratta e sistemi basati sul treno interessa la linea Losanna-Villeneuve e quella di base del San Gottardo.

In collaborazione con i partner industriali interessati, le FFS hanno avviato misure immediate per evitare che si ripetano casi simili. In particolar modo viene effettuato un monitoraggio continuo e sistematico e, di conseguenza, un controllo dei veicoli in circolazione volto a rilevare anomalie circa la determinazione della posizione, tutti i collaboratori, i gestori dell’infrastruttura e le imprese di trasporto ferroviario interessati sono stati informati e gli impianti di sicurezza lungo le tratte ferroviarie interessate sono stati riconfigurati.

Grazie alle misure immediate adottate e alla riconfigurazione, l’effetto a catena legato al pericolo viene interrotto nei singoli punti interessati. Di conseguenza il rischio residuo viene notevolmente minimizzato e la sicurezza è garantita.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia