Non solo Francia nel futuro dell'ETR 400 - Frecciarossa 1000, ma anche Spagna.

L'indiscrezione viene rilanciata oggi dal quotidiano digitale El Espanol, secondo il quale Trenitalia, parimenti a SNCF, vorrebbe entrare in competizione con RENFE sulle linee AV iberiche diventando partner di Ilsa, un consorzio attualmente formato da Acciona e alcuni azionisti di Air Nostrum.

Per convincere i membri di IlsaTrenitalia si sarebbe offerta di portare in dote al consorzio treni di ultima generazione, ossia gli ETR 400 - Frecciarossa 1000.

Questa opzione consentirebbe al nuovo operatore di iniziare a fornire servizi AV in Spagna con un treno in grado di offrire gli stessi standard dei più avanzati convogli di RENFE. Viceversa, nell'offerta inviata da SNCF ad Acciona e agli azionisti di Air Nostrum, l'operatore francese ha proposto di adattare i treni ad alta velocità attualmente in servizio in Francia, ma si tratterebbe di modelli più datati.

L'operatore francese sta attualmente effettuando un importante rinnovamento della propria flotta nella quale, oltre all'acquisto di nuovi treni, sta aggiornando e modernizzando vecchi modelli per permettere loro le massime prestazioni. 

Le prossime settimane saranno importanti per capire a fondo come si svolgerà la liberalizzazione ferroviaria spagnola. Ilsa, Acciona e gli azionisti di Air Nostrum devono scegliere un partner tra SNCF e Trenitalia. Oltre a questo consorzio, il resto delle parti interessate ha tempo fino al 31 luglio per presentare i propri piani per i prossimi 10 anni ad Adif, il gestore della rete iberica.

Il gestore dell'infrastruttura dovrebbe analizzare le richieste di ciascuno degli operatori interessati entro il 31 ottobre 2019 per far sì che che entro dicembre 2020 la liberalizzazione della ferrovia in Spagna diventi realtà.

L'articolo completo è disponibile cliccando qui.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia