I treni notturni nazionali e internazionali stanno vivendo una seconda giovinezza e anche le ferrovie svizzere si stanno muovendo per un corposo ripristino.

A testimonianza di ciò è comparsa infatti nei giorni scorsi una richiesta di "noleggio di materiale rotabile per traffico notturno" da parte delle Ferrovie Federali Svizzere (FFS) Divisione trasporto passeggeri.

Nell'annuncio si legge che le specifiche richieste sono in particolare le seguenti:

- Il proprietario di tutti i veicoli a noleggio deve essere una compagnia ferroviaria assoggettata al RIC.
- Il materiale rotabile per treni notturni deve avere una velocità massima di almeno 160 km/h, scartamento normale, aria condizionata, omologazione RIC, capacità multitensione, sistemi igienici chiusi, sistemi di allarme antincendio e controllo dei freni secondo la specifica DIN 15179
- Le vetture letto devono avere almeno 30 letti mente le carrozze cuccette 10 scompartimenti da 6 cuccette ciascuna oltre a carrozze cuccette accessibili ai diversamente abili con 8 scompartimenti con 6 cuccette più scomparto cuccette accessibile ai disabili e servizi igienici in numero definito.

Le FFS pensano di utilizzare questo materiale a noleggio tra dicembre 2021 e dicembre 2024 ma prevedono la possibilità di estenderlo fino a dicembre 2025.

Prevedono anche che la manutenzione, compresa la fornitura completa dei pezzi di ricambio, deve essere assicurata dal fornitore.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia