Ve le avevamo mostrate in esclusiva qualche giorno fa noi di Ferrovie.Info, ora arriva qualche dato ufficiale.

"La combinazione ferro/bici è vincente e l'introduzione sulla linea ferroviaria Trieste-Tarvisio di due carrozze porta-biciclette va nella direzione voluta dalla Regione di favorire la mobilità sostenibile, a tutto vantaggio della salute dei nostri cittadini.

Questa mobilità è capace di intercettare il turismo del Nord Europa, con beneficio tangibile per la nostra l'economia".

Lo ha affermato l'assessore regionale alle Infrastrutture e Territorio del FVG Graziano Pizzimenti alla stazione ferroviaria di Trieste Centrale dove sono state presentate, nell'ambito della collaborazione tra la Regione e Trenitalia, le due nuove carrozze completamente rinnovate e appositamente attrezzate per il trasporto di 64 bici ciascuna e attive da domenica 14 giugno.

Dotate di tutti gli accessori necessari agli amanti delle due ruote, varchi di accesso maggiorati, rastrelliere, cinghie di sicurezza e prese di corrente per la ricarica delle biciclette elettriche, le vetture circoleranno tutti i sabati e le domeniche sui regionali 21000 Trieste (7.28)-Tarvisio (10.07) e 6049 Tarvisio (15.53)-Trieste (18.08).

Al taglio del nastro con il direttore di Trenitalia Fvg Elisa Nannetti, Pizzimenti ha ricordato che le nuove carrozze si aggiungono al servizio Mi.Co.Tra sulla linea Trieste-Villaco - momentaneamente sospeso per il blocco dovuto alla pandemia - e "offrono un'opportunità in più per chi vuole scoprire il viaggio treno/bici, con la sua carica emozionale unica".

La domanda di trasporto delle due ruote sui binari è in costante aumento: secondo i dati Trenitalia, nel 2019 ne sono state caricate in Friuli Venezia Giulia oltre 38mila, con un incremento del 21,5% rispetto al 2018. 

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia