Tanto tuonò che alla fine tanto tuonò, direbbe Paolo Bitta.

Dopo che per mesi si sono inseguite una sequela di voci delle più incontrollate che nemmeno Fantozzi quando "nella sala si diceva che aveva segnato anche Zoff di testa, su calcio d’angolo", pare che si possa mettere una croce definitiva sulla E.656.607.

La macchina è stata fermata settimane fa a Milano Smistamento, anche se inizialmente si ipotizzava per il calo del traffico merci dovuto al Coronavirus.

Ora, però, sembra proprio che si possa mettere la parole fine su questa vicenda visto che da quanto abbiamo appreso la locomotiva per tornare a circolare avrebbe bisogno di riparazioni necessarie fuori budget

Alla luce di ciò il Caimano in livrea originale può quindi considerarsi accantonato definitivamente, in attesa di un destino rispetto al quale non abbiamo alcuna certezza. Va detto che la macchina già da tempo circolava in condizioni tutt'altro che entusiasmanti, senza loghi frontali, con diversi graffiti e parecchio giù di verniciatura.

Vedremo se sarà di qualche interesse per Fondazione FS o se seguirà la medesima sorte di quasi tutte le unità gemelle venendo demolito. Per gli amanti dei numeri la E.656.607 è una Casertana-Lucane del 1989. 

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia