Proseguono le demolizioni in seno a Trenitalia, ma stavolta di materiale di cui trattiamo raramente.

Nella giornata di ieri è infatti iniziato l'ultimo viaggio di alcune automotrici tanto belle quanto poco famose, le ALe 841 e i relativi rimorchi.

Come visibile dalle foto di Pino De Maria, la D.345.1048 era la titolare di un treno che vedeva in composizione oltre alla 245.0037 anche due automotrici e due rimorchiate del Gruppo appena citato.

Per l'esattezza si tratta delle ALe 841.007 e .008 e dei rimorchi Le 581.004 e Le 762.004. In sostanza si tratta del complesso numero 4, quello che, assieme al 5 era da tempo accantonato a Fabriano.

E proprio da questa stazione, infatti, il triste convoglio ha avuto origine con destinazione Ancona.

Il convoglio, che era accompagnato da alcune vetture per aumentare la massa frenata, proseguirà nei prossimi giorni, probabilmente, alla volta di San Giuseppe di Cairo, visto che già stanotte dovrebbe raggiungere Rimini.

Quel che è certo è che anche per questi complessi bloccati derivati dalle ALe 601 è tempo di estinguersi, dopo aver prestato servizio per anni, tra l'altro, a Roma, in Sicilia, in Umbria e proprio nelle Marche.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia