Grande affluenza di visitatori nei siti della Fondazione FS aperti al pubblico in occasione della Giornate FAI di Primavera sabato 23 e domenica 24 marzo.

Ben due gli Open Day organizzati in altrettante location molto particolari: le Officine della ex Squadra Rialzo di Milano Centrale che ospitano uno dei più importanti hub manutentivi dei treni storici, e l’ottocentesco Parco Ferroviario di Porto Empedocle in provincia di Agrigento.

A Milano Rialzo i visitatori, che sono stati quasi 6mila nei due giorni, hanno avuto modo di scoprire la storia di questo importante sito dove oggi operano le maestranze della Fondazione FS: un viaggio tra i rotabili storici, le littorine e le locomotive con i giovani ciceroni del FAI che hanno narrato la storia e gli aneddoti di questi gloriosi mezzi.

Alle Officine della ex Squadra Rialzo nella giornata di sabato sono arrivati anche due importanti esponenti della Regione Lombardia, l’assessore ai Trasporti Claudia Terzi e l’assessore al Turismo Lara Magoni che hanno  visitato l’impianto, guidate dal direttore generale della Fondazione FS Luigi Cantamessa. Presente anche il presidente della Fondazione FS Mauro Moretti che ha incontrato la stampa a bordo della restaurata vettura “Press&Conference” inaugurata per l’occasione.

In Sicilia a Porto Empedocle si è svolta una grande festa nel vasto e antico Parco Ferroviario che, oggi, è anche il capolinea di una delle più apprezzate e frequentate linee turistiche gestite dalla Fondazione FS Italiane, la Ferrovia dei Templi.
Un treno storico, composto da vetture centoporte e tipo 45000, che hanno fatto la spola tra Agrigento, Tempio di Vulcano e Porto Empedocle trasportando circa 4mila turisti tra sabato e domenica.



Per l’Open Day sono stati posti in essere importanti interventi manutentivi, quali la revisione della piattaforma girevole a doppio scartamento, il restauro del fabbricato servizi igienici, l’installazione di un binario a scartamento ridotto dedicato ad una esposizione di rotabili d’epoca e la realizzazione di un elegante camminamento in legno.

Anche a Porto Empedocle i ciceroni del Fondo Ambiente Italiano hanno accompagnato i numerosi visitatori alla scoperta dell’affascinante storia dell’ottocentesco impianto: grande successo, in particolare, ha ottenuto la piccola vaporiera degli anni 10 con il sound originale e l’effetto del vapore vivo.

Complessivamente sono stati circa 10mila i visitatori per i due Open Day: numeri che confermano il grande e crescente interesse nei confronti della storia delle Ferrovie dello Stato Italiane. Sulla pagina Facebook della Fondazione FS è possibile consultare foto e video dei due eventi.

Orario estivo Trenitalia
Giorni
Ore
Minuti
Secondi

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia