Diversi mesi fa avevamo segnalato ad Hornby il problema dei telai delle locomotive D.753 e DE 520 di loro produzione che tendevano a gonfiarsi e rompersi trascinando con sé anche le casse dei modelli.

Avevamo anche raccolto un DVD con le foto, i numeri e i nominativi di alcuni dei modellisti che erano incorsi nel problema, consegnandolo loro alla Fiera di Novegro del 2016 e ricevendo come risposta la possibilità che la ditta avrebbe fornito nuovi telai per rimpiazzare quelli danneggiati qualora fosse stata prodotta una nuova serie di rotabili simili.

Oggi, a distanza di mesi da quella dichiarazione, la nostra casella email si è riempita di lettere di protesta da parte dei fermodellisti che ci mettono al corrente di quanto starebbe accadendo loro in questi giorni. 

Secondo quanto comunicatoci e confermatoci con lettere che ci sono state inoltrate, Hornby avrebbe reso noto alla scorsa Fiera di Verona di non essere in grado di effettuare una riparazione od offrire una sostituzione del modello difettoso, ma in cambio di offrire un 50% di sconto da applicare ad un acquisto effettuato sul loro sito web entro il 2018.

Questo tipo di comunicazione ha lasciato molti fermodellisti spiazzati, sia per il rammarico di non vedere riparato un modello molto apprezzato, sia perché, sebbene lo sconto sia piuttosto forte, è noto che i prezzi dei modelli sui siti delle case produttrici sono normalmente più alti. Il tutto, peraltro sarebbe anche da mettere in atto entro una tempistica ben precisa e non è assolutamente detto che qualcuno voglia comprare un modello Hornby proprio nel 2018.

Se già tutto questo ha lasciato molto l'amaro in bocca, un'altra richiesta ha poi lasciato decisamente di stucco, poiché il customer care ha anche fatto sapere che (probabilmente per fornire il buono sconto), la casa madre necessita di avere indietro la locomotiva difettosa che quindi passerebbe, con molta probabilità, definitivamente di mano.

La situazione che si è venuta a creare è indubbiamente piuttosto antipatica. Da un lato non si producono più i telai di ricambio quindi di fatto non si sistema il problema, dall'altro si offre uno sconto che però ha notevoli limiti e nel frattempo si priva il modellista di un mezzo evidentemente gradito, se lo ha comprato.

Ci rendiamo conto che uscire da una situazione del genere non sia facile per una ditta e che molto probabilmente i termini per aggrapparsi ad una garanzia da parte degli acquirenti siano scaduti, ma ci appelliamo alla Hornby affinché faccia un passo in più e trovi una soluzione più gradita, che possa accontentare migliaia di fermodellisti che da sempre apprezzano i suoi prodotti.

Prima di chiudere una precisazione è d'obbligo. Nella giornata di ieri abbiamo scritto anche noi al customer care della ditta per avere ragguagli su questa situazione e per avere anche il loro punto di vista così da poterlo aggiungere a quello dei modellisti ma a distanza di 24 ore non abbiamo avuto alcuna risposta anche se ci risulta che la lettera sia correttamente arrivata.

Ovviamente le nostre pagine restano a disposizione di Hornby per qualsiasi replica o per qualsiasi correzione qualora qualcosa di quanto scritto risultasse incompleta o inesatta.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia