È regolarmente iniziata la stagione dei Treni Bianchi, ossia i treni pellegrini.

I primi viaggi hanno avuto luogo a fine aprile con due tappe da Verona e Napoli, seguiti nella giornata di ieri da Venezia.

Il prossimo turno riguarda la Sicilia, con cui si chiude il mese di maggio mentre giugno vede in primo piano Reggio Calabria, poi Roma, Taranto e Terni, secondo il calendario che avevamo pubblicato qualche tempo fa (Ferrovie: tornano i Treni Bianchi dell'Unitalsi per Lourdes).

Intanto, sempre nella giornata di ieri, un convoglio normalmente utilizzato per i treni pellegrini è tornato a Reggio Calabria dopo aver effettuato un altro servizio tra Roma e Venezia.

L'occasione è stata utile per fotografare una composizione che ormai è quasi diventata "speciale" per via della sua livrea. Quasi del tutto sparita dai treni in servizio "tradizionale", l'XMPR sulle cuccette è rimasto sostanzialmente solo sulle unità destinate ai treni pellegrini.

Non per molto, però, perché un nuovo schema di verniciatura potrebbe presto prendere il suo posto, con una cromia dedicata decisamente più appariscente.

Per il momento ci "gustiamo" in video questo bellissimo transito composto dalla E.402B.169 e da ben tredici vetture cuccette, che per gli appassionati dei numeri erano:

50-70 641-1
50-70 652-8
50-70 697-3
50-70 627-0
50-70 646-0
50-70 609-8
50-70 600-7
50-70 711-2
50-70 733-6
50-70 605-6
50-70 613-0
50-70 699-9
50-70 692-4

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia