Ritorna un nuovo appuntamento con “Top & Flop”! La rubrica di Ferrovie.Info in cui annoveriamo personaggi, aziende, enti o categorie che si sono, a nostro avviso, distinti in positivo e in negativo questa settimana. 

Diteci la vostra sulla nostra Pagina Facebook.

Partiamo!

TOP - Frecciarossa 1000 "Francia"

L'ultima volta il servizio con i Pendolino di seconda generazione non durò a lungo. Ora, nel 2019, si torna a tendere la mano, sebbene in maniera molto diversa, ai cugini francesi. 
Secondo quanto riportato dai media d'oltralpe e confermato dalle nostre fonti, sono in programma alcune corse prova propedeutiche all'entrata in servizio degli ETR 400 in Francia.

Si possono fare solo alcune supposizione, ma pare che dal 2020 Italia e Francia potrebbero essere collegate da almeno un servizio Frecciarossa.

Una possibilità avvalorata dal fatto che dal 14 dicembre 2020, con la Direttiva 2012/34/UE, sarà aperto il mercato dei servizi ferroviari commerciali per il trasporto passeggeri in tutti gli Stati membri della Unione Europea. 

Per noi è un top per almeno due motivi: una "vittoria" dell'ETR 400 che potrebbe far bella mostra di sé sui binari d'oltralpe e anche un segnale che i collegamenti internazionali, nonostante gli aerei e le compagne low cost, sono più vivi che mai.

FLOP - RFI / Imprese lavori / Progettisti del raddoppio sulla Pistoia - Montecatini

Crepe nelle case sopra il costruendo traforo del Serravalle.

Pare incredibile, ma così non è: i lavori al raddoppio della Pistoia - Lucca, segnatamente nel tratto tra Pistoia e Montecatini, sono rallentati da alcuni giorni per via di un "imprevisto geologico" (così è stato definito da un report ufficiale diffuso dalla stampa locale) che ha smosso in maniera anomala i terreni sopra la trivellazione del traforo. Non a caso, i lavori di scavo sono sospesi del tutto

Oltre al disagio dei residenti (va bene costruire i tunnel, ma questi non devono danneggiare le case in superficie) c'è anche il ritardo nella consegna dell'opera, che rischia di slittare in avanti di alcuni mesi.

Non sappiamo se qualcuno ha delle oggettive responsabilità per questi danneggiamenti, ma una tale situazione nel 2019 ci sembra anacronistica; oltretutto in una zona che già ospita una galleria storica, costruita un secolo fa, senza problemi di sorta. Flop, su tutta la linea!

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia