Il segretario del Pd Sicilia, Davide Faraone, raccoglie la denuncia della Cisl e del Comitato dei pendolari siciliani sulla drammatica situazione dei collegamenti ferroviari tra Siracusa e Gela e annuncia una interrogazione al Senato.

 

“Dopo oltre un anno dalla firma del contratto di servizio con Trenitalia, che prevede l’aumento dei chilometri di servizio e l’acquisto di circa 50 treni nuovi, il biglietto da visita che i ‘nostri eroi’ al governo del Paese e della regione offrono ai turisti tra Siracusa, Ragusa e Trapani sono solo vetture degli anni Settanta”.

“Non si tratta dei ‘Treni Storici’, – aggiunge – si tratta della ‘storia di tutti i giorni’. Dove sono i nuovi treni? Dove sono i servizi annunciati? Su questo scandalo presenterò immediatamente una interrogazione parlamentare al ministro Toninelli".

Prosegue Faraone: "Ad oggi, infatti, di treni e servizi annunciati tra Siracusa e Ragusa, neppure l’ombra. Eppure c’è tanta voglia di viaggiare sui treni qui in Sicilia, tanta voglia di non essere più gli ultimi”.

“E soprattutto – conclude – ci sono tanti passeggeri, non solo turisti: cittadini, studenti e pendolari che chiedono una #mobilitànormale. In Sicilia è possibile, basterebbe solo fare le scelte giuste”.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia