I nuovi treni a due piani di Bombardier per le Ferrovie Svizzere SBB sono stati migliorati rispetto alla fine del 2018 grazie a diversi accorgimenti secondo quanto comunicato oggi dalle stesse SBB.

Dall'introduzione dei primi treni a due piani a lunga percorrenza, Bombardier e i subappaltatori hanno preso diverse iniziative per migliorare la stabilità operativa e il comfort di guida. Il software per l'azionamento delle porte, all'origine di problemi in un primo tempo, è stato ottimizzato, inoltre sono stati effettuati lavori di manutenzione eliminando i guasti.

Secondo la nota di SBB il servizio dei nuovi treni si stabilizza progressivamente e negli ultimi giorni non è stato soppresso alcun convoglio. Nei prossimi mesi Bombardier ottimizzerà ulteriormente i software del materiale rotabile.

I viaggiatori viaggeranno anche più comodi. Progressi sono infatti stati realizzati su un treno test: il profilo delle ruote è stato modificato e i software di gestione della compensazione del rollio sono stati adattati.

Questi miglioramenti saranno attuati sugli altri treni entro il cambiamento d'orario nel dicembre 2019, precisa il comunicato.

Le FFS prevedono di introdurre gradualmente altri convogli sulla linea InterRegio IR13/37 tra Coira, San Gallo, Zurigo e Basilea. Da dicembre 2019 i nuovi treni circoleranno inoltre sulla linea InterCity IC3 Basilea-Zurigo-Coira.

I nuovi treni sulla linea IC1 tra San Gallo e Ginevra saranno introdotti quando ve ne saranno disponibili.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia