Dichiarazioni importanti e che faranno sicuramente discutere quelle del Ministro dei Trasporti, De Micheli.

Nelle ore successive al varo delle nuove disposizioni anti-Covid contenute nel Dpcm, si moltiplicano infatti le prese di posizioni circa l'efficacia delle misure di contenimento del rischio contagio, in particolare per gli utenti del trasporto pubblico locale. Incremento dello smart working (dal 50 al 75%) e differenziazioni degli orari di ingresso nelle scuole potrebbero alleviare il carico, ma non essere sufficienti a soddisfare la domanda.

Il Ministro ha però ribadito che non ci sarà una riduzione della quota di riempimento dei mezzi e si è detta disponibile a potenziare il sistema. Tuttavia, ci saranno maggiori controlli, soprattutto sulle banchine delle metropolitane per regolare i flussi di salita e discesa. Il riferimento, ovviamente, è alle città che ne sono dotate.

De Micheli ha precisato che "aerei, navi, bus, treni a lunga e corta percorrenza hanno contribuito nella misura dello 0,1% al contagio da coronavirus".

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia