Soldi di tutti noi in fumo o, se preferite, in frantumi.

Nel week end appena passato ignoti hanno compiuto un raid vandalico contro due treni di Trenord fermi nella stazione ferroviaria di Rho.

Il bilancio è di 44 vetri completamente distrutti per i due mezzi fermi sui binari 7 e 1. Ignoti hanno preso di mira e distrutto i vetri delle porte, dei finestrini e altri vetri interni, compresi quelli del portellone del bagagliaio di una locomotiva.

Lunedì mattina, i due treni sono stati portati immediatamente in officina per manutenzione e sono già tornati in servizio, cosa che comunque non attenua la gravità del fatto. Si tratta dell’ennesimo atto di vandalismo che ha impedito a Trenord di utilizzare i mezzi con l’azienda che gestisce il servizio ferroviario che ha presentato denuncia alle autorità che hanno avviato le indagini.

A favorirle non è escluso che possano esserci delle telecamere che hanno ripreso il gesto, messo peraltro in atto in un momento in cui tutti i materiali sono indispensabili per garantire più posti a sedere per evitare assembramenti.

Purtroppo siamo nuovamente davanti a fatti noti. Vetri sfondati, sedili divelti e lanciati fuori dai convogli, poltrone danneggiate, graffiti interni ed esterni, tende distrutte e martelletti rubati, sono atti vandalici con i quali Trenord ma anche le altre compagnie ferroviarie si scontra ormai da tanto tempo.

Nel 2019 sono stati 9.540, esclusi i graffiti sulle carrozze che invece sono stati 223.970. Un numero in aumento rispetto al 2018. Un danno non solo economico ma anche all'esercizio che comporta inevitabili ritardi nella circolazione dei treni, ma anche soppressioni quando i convogli diventano inagibili come nel caso della rottura dei vetri dei finestrini.

Il conto che indirettamente paghiamo tutti noi è di quelli a sei zeri. Ogni anno gli atti vandalici sottraggono circa 12 milioni di euro al servizio ferroviario regionale, l’equivalente di un nuovo treno a sei elementi a doppio piano da più di 1.000 persone. Per ridurre danneggiamenti e altri episodi simili è cresciuto l’impegno di Trenord anche con la creazione di una task force e un monitoraggio più accurato.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia