"Un ammasso di lamiere che ogni giorno ricorda a tutti noi quel 20 dicembre del 2005, uno dei giorni più tristi vissuti dalla nostra città.

Il giorno in cui con il fiato in gola, speravamo che la tragedia che si stava consumando sotto in nostri occhi non avesse mietuto vittime". Questo quello che scrive il Comune di Roccasecca ricordando una pagina tragica della storia che è rimasta impressa nella mente degli abitanti di questa zona della Ciociaria.

"Invece, il bilancio non fu clemente, dal tamponamento tra il treno Roma-Campobasso e quello di Roma-Cassino avvenuto nella stazione ferroviaria del nostro paese si contarono 69 feriti - prosegue all'amministrazione comunale - di cui uno deceduto qualche giorno dopo in ospedale. Quei due treni incidentati e rimasti in stazione per 15 anni, saranno rimossi da TreniItalia Spa che si occuperà della bonifica del sito, della rimozione e della demolizione.

Per permettere tutte le operazioni in sicurezza si è reso necessario istituire il divieto di sosta nel parcheggio di via Risorgimento a partire dal 15 ottobre sino al 24 ottobre, dalle ore 8 alle ore 18.

Se ne va il simbolo della tragedia che ci ha colpito da vicino. Al contempo la zona si riapproprierà del suo decoro e si libererà da qualsiasi pericolo che potrebbe insorgere considerati il passare del tempo e l’usura dei due treni".

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia