Nel paese in cui la banda suona mentre la nave affonda è botta e risposta sul Thellò.

«Il consigliere del Partito Democratico Rossetti inizia il suo nuovo mandato così come ha finito quello vecchio: sempre sbraitando ma sbagliando come al solito il bersaglio dei suoi strali. Gli ricordo che Thellò è una società controllata interamente da Trenitalia e quindi facente parte del gruppo Ferrovie dello Stato. Pertanto sarebbe meglio che indirizzasse le sue preoccupazioni al ministro De Micheli la quale, tra l’altro, fa parte dello suo stesso partito anziché fare sterili polemiche a mezzo stampa».

L’assessore regionale ai trasporti Gianni Berrino risponde al consigliere Rossetti in merito alla sua esortazione nei confronti della giunta Toti di intervenire per scongiurare la soppressione, da parte di Thellò, del treno Milano-Nizza-Marsiglia che ferma anche in diverse stazioni della Liguria.

«Come Regione abbiamo già protestato al ministero manifestando il nostro disappunto a questa possibilità – aggiunge Berrino – per adesso i treni ci sono e non abbiamo ricevuto comunicazioni ufficiali dall’azienda in merito alla loro soppressione».

Non chiedeteci perché ma abbiamo già una mezza idea di come andrà a finire la cosa. Le mezze idee vengono ai mezzi cervelli, ma questa storia sembra un film già visto. Speriamo di sbagliarci.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia