"Il Governo faccia chiarezza sulla sostituzione dei treni e sull'aumento dei tempi di percorrenza delle Frecce che collegano Roma a Reggio Calabria".

A chiederlo è la deputata di Fratelli d'Italia Wanda Ferro in una interrogazione al ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti e al ministro per il Sud.

"Basta visitare il sito di Trenitalia - spiega Wanda Ferro - per accorgersi che le Frecce di Trenitalia hanno inspiegabilmente allungato i tempi di percorrenza delle loro corse e se fino a domenica 20 settembre da Reggio Calabria a Roma Termini (e viceversa) si impiegava poco più 5 ore, il Freccia Argento scompare e viene sostituito dal Freccia Rossa che impiega 6 ore e 15 minuti".

La deputata richiama la denuncia di Federalberghi, che ha spiegato come "il collegamento veloce della Calabria con la Capitale e con il resto d'Italia sia un diritto da garantire per un intero territorio. Le Frecce erano oramai parte integrante degli spostamenti dei calabresi. Lo dimostra il fatto che erano sempre piene".

In realtà, come già spiegato, il motivo dell'aumento di percorrenza è dovuto al fatto che da lunedì 21 settembre a domenica 11 ottobre è sospesa la circolazione dei treni sulla linea Napoli - Salerno via Monte del Vesuvio.

Per questo motivo, come recita il comunicato di RFI, è previsto "un aumento dei tempi di viaggio stimati fra 30 e 60 minuti. In alcuni casi sarà anche necessario ricorrere a cancellazioni di corse o limitazioni di percorso".

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia