Hitachi Rail e Bombardier Transportation hanno celebrato un decennio di collaborazione per la fornitura di treni ETR 1000, il più veloce treno in servizio mai realizzato in Europa, in grado di raggiungere i 400 km/h.

La partnership decennale si è tradotta in un treno di trasformazione e ha stabilito nuovi standard in termini di comfort, affidabilità e vantaggi economici positivi. Ha avuto un tale impatto che l’ETR 1000 - chiamato Frecciarossa 1000 da Trenitalia o Red Arrow in inglese - è un punto di riferimento chiave per le nuove flotte ad alta velocità nel Regno Unito e in tutta Europa.

La partnership è iniziata nel 2010, quando Hitachi e Bombardier hanno confermato la loro joint venture per costruire 50 treni per Trenitalia, il più grande operatore italiano, con un accordo da 1,54 miliardi di euro. In una fase iniziale Hitachi e Bombardier hanno formato un unico team di ingegneri integrato per guidare il lavoro di progettazione, mentre la produzione si è concentrata nello stabilimento Hitachi Rail di Pistoia, vicino a Firenze.

L’ETR 1000 è stato progettato e realizzato per viaggiare sulle principali reti ferroviarie europee. La popolarità ottenuta ha portato ad altri due ordini. L’annuncio recente di un ordine da 797 milioni di euro da Trenitalia vedrà 23 treni - gestiti dall’operatore ferroviario spagnolo indipendente Intermodalidad de Levante SA (ILSA) - collegare le principali città spagnole, tra cui Madrid, Barcellona e Siviglia. In combinazione con un ordine successivo da Trenitalia per 14 treni, compresi i servizi di manutenzione, del valore di 575 milioni di euro, porterà il numero totale di treni ad Alta Velocità a 87.

Le caratteristiche principali dell’ETR 1000 includono: la capacità di raggiungere velocità di 400 km/h; fino a quattro classi di viaggio, inclusa una sala riunioni executive; capacità per 460 passeggeri nel treno lungo 200 m, che può viaggiare in doppia composizione; standard ambientali più elevati: è il treno ad altissima velocità più silenzioso e l’energia elettrica che assorbe produce solo 24 microgrammi di carbonio per passeggero km; integrazione con i più recenti sistemi di segnalamento ETCS (European Traffic Control Systems).

Il suo successo tecnico gli ha permesso di trasformare i viaggi in treno tra le principali città densamente popolate d’Italia da quando è entrato in servizio nel giugno 2015. I tempi di viaggio sono stati drasticamente ridotti e la flotta ha aiutato a trasportare 350 milioni di persone sui servizi ad Alta Velocità di Trenitalia in 10 anni dal 2009-2019. Il servizio ha dato impulso all’occupazione e alla crescita economica e ha aumentato del 7,4% (pre-Covid-19) la percentuale di viaggi sulla rotta chiave Milano-Roma effettuati in treno.

Nick Hughes, direttore delle vendite, Hitachi Rail ha dichiarato: “Il successo di ETR 1000 è una fantastica testimonianza della nostra joint venture e partnership con i nostri clienti. Utilizzando la nostra esperienza combinata, il treno ad alta velocità sta definendo gli standard in tutta Europa. La nostra aspirazione è fare di più e continuare a far progredire la tecnologia dei treni ad alta velocità e il vantaggio che possono offrire ai passeggeri di tutto il mondo”.

Des McKeon, VP Sales UK & Ireland, Global Head of Regional & Intercity, Bombardier Transportation, Bombardier ha dichiarato: “La nostra collaudata joint venture significa che siamo stati in grado di lavorare in partnership per espandere i vantaggi delle flotte ETR 1000, oltre l’Italia, in Francia e Spagna. L’affidabilità e la flessibilità della piattaforma hanno dimostrato di poter trasformare i viaggi in diversi mercati. L’alta velocità è sempre più popolare in tutto il mondo e siamo entusiasti delle opportunità nel Regno Unito e altrove “.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia