Il Governo sembra raccogliere l'allarme che arriva dall'Alta Velocità

"Italo e Trenitalia ci hanno mandato tutta una serie di proposte che abbiamo già valutato ripetutamente: alcune le abbiamo integrate e altre ci sembrano buone per garantire, con un riempimento maggiore, la sicurezza ai passeggeri".

Sono queste le parole del ministro delle Infrastrutture, Paola De Micheli, parlando, a margine di un convegno a Genova, sulle ripercussioni sui treni ad alta velocità delle misure anti-Covid, che potrebbero costringere Italo a ridurre drasticamente le corse.

"Tutta questa mole di lavoro - ha aggiunto De Micheli - la stiamo condividendo col Ministero della Sanità e, conseguentemente, col comitato tecnico scientifico per vedere se anche sui treni a lunga percorrenza si può aumentare il riempimento".

L'importante, però, è fare presto, perché il tempo gioca contro le spalle, per quanto possano essere grandi, non possono portare troppo peso a lungo.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia