Bernard Guillelmon, CEO di BLS, e Peter Spuhler, Presidente del Consiglio di amministrazione e CEO ad interim del gruppo di Stadler, hanno presentato per la prima volta al pubblico a Erlen l'ultimo treno FLIRT di BLS

Come parte del "lancio" del nuovo convoglio è stato svelato anche il nuovo nome che sarà "MIKA"

"MIKA" è sinonimo di treno a tutto tondo moderno, innovativo e compatto. Il nome per i nuovi treni è stato scelto nell'ambito di un concorso pubblico organizzato proprio da BLS.

Bernard Guillelmon, CEO di BLS, è entusiasta del nuovo treno: “Il nostro MIKA collega persone e regioni: presto porterà i nostri clienti a destinazione in modo sicuro e confortevole sulla rete S-Bahn di Berna e sulle rotte RegioExpress. Sono convinto che BLS abbia un treno che delizierà i nostri ospiti. Anche i nostri dipendenti si sentiranno a proprio agio nel loro nuovo posto di lavoro".

BLS e Stadler hanno coinvolto sin dall'inizio rappresentanti dei clienti, passeggeri selezionati e organizzazioni di persone disabili durante la progettazione dei treni a sei elementi. 
Sia la versione S-Bahn che quella RegioExpress hanno il pianale ribassato e ampie entrate con zone in piedi, ampi finestrini, vani portaoggetti, prese di 1a e 2a classe e una buona ricezione dei cellulari. I convogli sono a un piano e lunghi 105 metri. I treni RegioExpress sono dotati anche di una zona di ristoro. I treni per il traffico S-Bahn (28 unità) e per il traffico RegioExpress (30 unità) sono tecnicamente identici e verranno utilizzati gradualmente dal 2021. La prima corsa sarà sulla linea Berna - Neuchâtel - La-Chaux-de-Fonds.

Le 58 EMU di ultima generazione del tipo FLIRT sostituiscono tre tipi di veicoli più vecchi e unificano la flotta BLS. Ciò semplifica notevolmente il funzionamento, la programmazione e il servizio regolare dei treni.

"È sempre un grande piacere per l'intero team Stadler sviluppare e costruire un nuovo treno per il nostro mercato interno svizzero insieme a un operatore ferroviario svizzero", afferma Peter Spuhler, presidente del consiglio di amministrazione e CEO ad interim del gruppo di Stadler. Il nuovo sistema di protezione dei treni ETCS GUARDIA di Stadler viene utilizzato nel nuovo FLIRT di BLS. Questa è la prima volta che questo nuovo sviluppo viene  installato in una serie importante di EMU in Svizzera.

“Sebbene siamo entrati nell'area del segnalamento solo nel 2016, possiamo già offrire a BLS il nostro sistema di controllo dei treni, innovativo e affidabile. Questo ci rende un'azienda più indipendente, da cui trarranno vantaggio i nostri clienti", ha sottolineato Peter Spuhler durante le celebrazioni per il battesimo. 

Il sistema GUARDIA è costituito da hardware e software installati sul treno. Posizione, velocità e altri dati vengono visualizzati al conducente e trasmessi al centro di controllo.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia