Sono terminati nella giornata di ieri i lavori sulla Direttissima Roma - Firenze tra Settebagni e Orte.

Per permettere a Rete Ferroviaria Italiana di rinnovare i deviatoi e risanare la massicciata di una delle linee più trafficate d'Italia, parte del traffico è stata spostata sulla Linea Lenta con aumento dei tempi di percorrenza.

Con la sola eccezione di alcune ore serali di un week end, la deviazione non ha mai riguardato le Frecce ma unicamente alcuni Regionali, Intercity e l'EuroNight da/per Vienna e Monaco.

Tra tutti questi, quelli che hanno riscosso maggiore interesse sono stati senza dubbio gli Intercity sui quali si sono alternate composizioni di E.414 con vetture e soprattutto E.401 con carrozze pilota.

Senza la pretesa di nominarli tutti, sono stati deviati gli Intercity 531 Perugia - Roma Termini, 533 Ancona - Roma Termini, 583 Milano Centrale - Napoli Centrale ma anche 588 Roma Termini - Trieste Centrale e 590 Napoli Centrale - Milano Centrale, con quest'ultimo che ha visto l'utilizzo delle ex locomotive degli ETR 500 (Ferrovie: le E.414 di Trenitalia si riaffacciano a Roma [VIDEO]).

Il cambio di linea senza eccessivi perditempo è stato possibile grazie alle recenti innovazioni tecnologiche introdotte anche sulla Linea Lenta dove è stato possibile letteralmente mandare un treno dietro a un altro grazie all'eliminazione del Blocco Elettrico Manuale avvenuta nei mesi scorsi. Così, i regionali ma soprattutto gli Intercity non hanno avuto grossi problemi a convivere con il folto traffico della FL1, alternandosi nelle stazioni ai TAF, al nuovo arrivato Rock e ovviamente ai convogli merci.

L'occasione è stata ovviamente colta per fotografare e riprendere composizioni che normalmente, fatte salve perturbazioni improvvise al traffico, sono inviate sulla linea più veloce.  

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia