"Biglietto amaro" per alcuni viaggiatori trovati senza tagliando dagli agenti della Polizia Ferroviaria di Marche, Umbria e Abruzzo.

Gli uomini della Polfer hanno infatti denunciato alcuni viaggiatori che erano stati controllati dal capotreno e trovati senza ticket. Alcuni di loro si sono rifiutati di fornire le proprie generalità, mentre altri novelli Ajeje Brazorf hanno fornito nomi falsi per evitare la multa.

Come nel capolavoro neorealista di Remo Garpelli non sono stati creduti e per loro è scattata anche la denuncia.

Nell’operazione "Stazioni Sicure" sono stati impiegati 97 operatori a presidio di 31 stazioni presenti nelle linee ferroviarie che percorrono le tre regioni di competenza territoriale.

Nell’arco della giornata, gli agenti, avvalendosi di smartphone per il controllo in tempo reale dei documenti e metal detector per l’ispezione dei bagagli sospetti, hanno identificato 451 viaggiatori, controllando 124 bagagli ed elevato sanzioni amministrative per inosservanza alle misure anti Covid-19.

Nelle stazioni di Ancona, Pescara e Perugia, ai controlli hanno collaborato anche unità delle Squadre Cinofili.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia