Ritorna un nuovo appuntamento con “Top & Flop” la rubrica di Ferrovie.Info in cui annoveriamo personaggi, aziende, enti o categorie che si sono, a nostro avviso, distinti in positivo e in negativo questa settimana.

Diteci la vostra sulla nostra Pagina Facebook.

Partiamo!

TOP - Dirigenti di movimento con gli attributi

Trenord in una nota ha scritto: "i sistemi di sicurezza dell'infrastruttura sono entrati subito in funzione e hanno instradato il treno verso il binario tronco della stazione di Carnate".

Il treno è ovviamente il regionale che mercoledì scorso si è schiantato contro il tronchino, rispetto al quale riteniamo che il fattore umano sia stato determinante per evitare una strage. 
Senza instradamento sul binario tronco, infatti, il complesso di E.464 e vetture a Piano Ribassato sarebbe piombato a tutta velocità sul corretto tracciato, rischiando di sviare travolgendo un Fabbricato Viaggiatori o ancora peggio di infilarsi dentro un altro convoglio.

Difficile dare un top ad una vicenda come questa, con un treno che si muove da solo da una stazione e dove solo per miracolo non c'è scappato il morto. Però l'emergenza è stata gestita bene, "limitando i danni".

Ovvio che si dovranno fare tutti gli accertamenti di rito e che in caso di errore qualcuno dovrà assumersene le responsabilità, ma non possiamo non evidenziare quanto di buono è stato fatto da chi era nella sala di controllo che ha dovuto prendere decisioni drammatiche in pochissimi secondi.

Un "bravo" meritato va dunque a colui che ha mantenuto il sangue freddo prima chiudendo i Passaggi a Livello sui quali il treno sarebbe passato senza controllo a sbarre aperte e poi prendendo una decisione non facile, pilotando uno schianto valutato come danno minore che comunque non esclude qualche possibile grave conseguenza.

FLOP - Ennesimo cambio di livrea Trenitalia

E basta, dai. Dell'ennesima livrea per le E.402B sinceramente non si sentiva troppo il bisogno. 

Eppure venerdì scorso è uscita dalle OMC di Foligno la prima unità nella cromia Frecciabianca rivista, la E.402B.103. Sulle carrozze la livrea rimarrà probabilmente quella già nota, ma sulle locomotive cambierà. In peggio. 

La foto parla da sola: perché avere linee squadrate su una locomotiva dalle forme tondeggianti? L'effetto è quello di una vasca. Vi ricordate quale altra livrea di locomotiva venne paragonata ad una vasca quando uscì? Ebbene sì, quella delle Tigre E.632 ed E.633. Ogni paragone su quello e questo design è però, lasciatecelo dire, superfluo. 

Noi intanto appioppiamo un flop per diversi motivi.

Prima di tutto perché abbiamo smesso di contare livree e varianti per le E.402B, poi perché non è comunque possibile cambiare cromia dei mezzi ogni 2/3 anni. A noi appassionati non sembra vero, ma a livello di "brand" il rischio è quello di creare solo tanta confusione. 

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia