Una nuova fermata sull'Adriatica tra Pescara e Ancona nei pressi della Torre del Cerrano.

È questa la proposta che Tino Di Cicco, Responsabile Osservatorio Mobilità Federconsumatori Abruzzo, ha avanzato alla Regione Abruzzo e al direttore regionale di Trenitalia.

"Tutti sembrano interessati a trasferire quote crescenti di mobilità dalla strada alla rotaia. Anche l’Europa ha recentemente messo a disposizione una notevole quantità di finanziamenti per questo scopo. Un piccolo contributo a questo progetto, potrebbe essere realizzato con l’attivazione di una nuova fermata presso la Torre del Cerrano (tra la fermata di Silvi e quella di Pineto)".

"Durante l’estate" prosegue la proposta, "sono moltissimi i bagnanti che partono da Pescara per raggiungere il mare, la spiaggia e la pineta, nei pressi della Torre; e per percorrere i circa 22 chilometri che separano Pescara dalla Torre sono necessari dai 30 ai 70 minuti: dipende dal traffico.

Con un piccolo investimento sarebbe possibile realizzare una fermata in modo da rendere possibile l’utilizzo del treno per i tanti bagnanti che d’estate intasano la strada nazionale tra Pescara e Pineto.

In questo modo, oltre a liberare la strada da moltissimo rumore e inquinamento di altro genere, potremmo consentire di raggiungere la Torre del Cerrano da Pescara in 13/14 minuti. C’è infine da evidenziare che la ferrovia passa proprio accanto alla Torre; proprio sul mare, e una fermata dei treni estivi presso la Torre sarebbe veramente una soluzione da tanti punti di vista".

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia