Esattamente un mese fa, ovvero il 17 luglio il Frecciargento Sibari-Bolzano ha fermato per la prima volta alla stazione di Torano Lattarico.

Si tratta di un scalo ferroviario piccolo, ma moderno, situato a 200 metri dallo svincolo autostradale e a una decina di minuti da Cosenza e dall'area urbana, a 15 minuti dalla Presila e dallo svincolo di Rogliano, a una manciata di minuti dalla Valle del Crati e dell'Esaro.

Il leader del Movimento Diritti Civili, Franco Corbelli, promotore di questa importante iniziativa, condivisa e sostenuta dalla Presidente della Regione, Jole Santelli che questa strategica fermata ha voluto, chiesto e ottenuto da Trenitalia e Ferrovie, da 40 sindaci dell’area urbana di Cosenza, Rende, Castrolibero, Montalto, della Presila, del Savuto, della Valle del Crati e dell’Esaro, da due deputati, Enza Bruno Bossio (Pd) e Alessandro Melicchio (Movimento 5 Stelle), dal Presidente della Provincia, Franco Iacucci, dal consigliere regionale Giuseppe Aieta e da tutte le comunità di questi territori, parla di   “Un ‘miracolo’ che siamo riusciti a realizzare in meno di due mesi. Una grande conquista civile, che bisogna adesso saper difendere, promuovendo e valorizzando l’importante treno”, afferma Corbelli.

Una svolta storica, una straordinaria opportunità, a costo zero per lo Stato, non solo per Torano ma per i numerosi territori interessati, oltre 40 comuni per più di 300mila persone. Una grande occasione che richiamerà anche tantissimi turisti che verranno sicuramente a visitare i nostri splendidi borghi e bellissime città, ovunque troveranno posti meravigliosi” prosegue Corbelli.

“Grazie a questa strategica fermata tutti questi territori, sino ad oggi completamente tagliati fuori dai collegamenti veloci, hanno iniziato ad uscire dall'isolamento. I risultati di questa storica fermata li vedremo assai presto. Li vedremo per i nostri paesi e città, per le nostre comunità, per i giovani soprattutto”.

“Per questo oggi è giusto ricordare questo evento ed esprimere ancora una volta tutta la nostra soddisfazione da condividere, con tutti i sostenitori di questa importante iniziativa e storica conquista, che, ricordo, consente, partendo alle 6,56 del mattino dalla stazione di Torano Lattarico, di raggiungere Roma in 3 ore e 44 minuti e in 8 ore Bolzano e il Trentino, via Firenze, Bologna, Verona”.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia