Alta Velocità da Salerno a Palermo e in tutto il Sud. O tutto o niente.

Sul progetto di un tunnel sotto lo Stretto di Messina “abbiamo lavorato da gennaio con un’équipe di professori e ingegneri e adesso la ministra De Micheli ha dato mandato alla struttura tecnica di valutare la fattibilità tecnica ed economica. Noi, però, alcune valutazioni le abbiamo già”.

Queste le parole rilanciate dal Corriere della Sera di Giancarlo Cancelleri, viceministro dei Trasporti (M5S).

“Nel mondo esistono 30 tunnel, sul Bosforo, in Giappone, in Islanda. Tutte zone sismiche, ma ormai queste strutture resistono a scosse fino a sette gradi e mezzo della scala Richter. Quello sullo Stretto sarebbe uno dei più corti. Il ponte a campata unica più lungo al mondo, invece, misura 1,9 chilometri, quasi la metà di quello che servirebbe per lo Stretto. E ci passa solo un binario ferroviario, perché ha problemi di vibrazioni. Il costo del tunnel sarebbe intorno ai 5 miliardi, più o meno la stessa cifra del ponte”.

Chiaro però il messaggio sulla necessità di non fermarsi all'opera più discussa.

“Il tunnel si fa solo se il progetto rientra in quelli per il Recovery plan, da presentare entro ottobre. Se non si sale su quel treno è finita. Ma bisogna salirci bene.
Il progetto non è il tunnel sullo Stretto ma l’Alta velocità da Salerno a Palermo e in tutto il Sud. Altrimenti in Sicilia e in Calabria la gente sente la parola tunnel, apre la finestra, vede che sotto casa non c’è nemmeno una strada. E giustamente si arrabbia”.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia