“L’avevo promesso mesi fa che mi sarei impegnato allo spasimo affinché anche il Frecciarossa di Trenitalia, dopo Italo, fermasse alla stazione di Vibo/Pizzo e oggi sono felice di annunciare che il risultato è stato centrato in pieno. Il lavoro paga, sempre”.

Questo quanto afferma, in una nota, il portavoce alla Camera dei Deputati del Movimento 5 stelle, Riccardo Tucci, che continua: “Una coppia di treni veloci sta facendo in questi giorni la spola su e giù per lo Stivale collegando la città di Torino a quella di Reggio Calabria. Ogni mattina un Frecciarossa di Trenitalia parte dalla stazione di Torino Porta Nuova alle 10, passando da Roma Termini alle 15, per arrivare a Reggio Calabria centrale alle 21, non prima di essersi fermato allo scalo di Vibo/Pizzo alle 19,54. Viceversa, ogni giorno, un Frecciarossa parte da Reggio Calabria centrale alle 6,57 fa tappa a Vibo/Pizzo alle 8,00, per poi arrivare a Torino Porta Nuova alle 18,00”.

“Non era un risultato scontato quello ottenuto – spiega Tucci – tant’è che in un primo momento la notizia che il Frecciarossa non avrebbe fatto scalo alla stazione di Vibo/Pizzo aveva sollevato un vespaio di polemiche e le giuste recriminazioni da parte degli utenti.

Subito mi sono attivato per sanare il grave vulnus e dopo varie interlocuzioni col Viceministro dei Trasporti Giancarlo Cancellieri e il suo staff si è giunti all’esito sperato. Vibo merita le fermate dei treni veloci per diverse ragioni, in primo luogo, perché è capoluogo di provincia, poi perché ha un potenziale bacino d’utenza di 160 mila persone, destinato a raddoppiare in estate, e infine perché la Costa degli Dei, meta del turismo internazionale, si trova a pochi chilometri di distanza ed è impensabile vederla sguarnita di un servizio ferroviario efficiente”.

“Un hub ferroviario ben servito e valorizzato è la “conditio sine qua non” per il rilancio del territorio. Per questo mi piace ricordare che oggi la stazione vibonese ha dal 14 giugno una biglietteria riaperta e da luglio il passaggio e la fermata dei treni veloci Italo, Frecciargento e Frecciarossa”.

“Come si evince – conclude Tucci – oggi siamo in presenza di un ventaglio di offerte di viaggio non trascurabile, che attestano l’attenzione del Governo e del Movimento 5 stelle al territorio come non si vedeva da decenni. Arrivano e ripartono i treni veloci da Vibo/Pizzo e con loro ripartono il Vibonese e la Calabria”.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia