Il Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane ha partecipato attivamente alla costruzione del nuovo Ponte San Giorgio di Genova, con le sue società controllate, Italferr Anas.

Italferr, società di ingegneria, ha lavorato allo sviluppo della progettazione esecutiva del nuovo viadotto, che doveva prevedere un’infrastruttura costruita sulla stessa giacitura dell’ex Ponte Morandi.

Anas ha finalizzato i lavori analizzando i risultati delle prove effettuate sulla struttura e certificando con esito positivo il collaudo avvenuto nei giorni scorsi. L’incarico, ricevuto lo scorso agosto del 2019 dal Commissario Straordinario per la ricostruzione, Marco Bucci, ha riguardato, oltre al collaudo statico, anche quello tecnico-amministrativo.

Un’opera complessa costruita in tempi record, completamente ispirata ai principi dell’innovazione e della sostenibilità, intesa nella sua triplice dimensione ambientale, sociale ed economica). Simbolo di rinascita e speranza al quale hanno partecipato le maestranze del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, con impegno, professionalità e passione.

Il viadotto sarà aperto al traffico a partire da mercoledì 5 agosto e tornerà a unire il Ponente con il Levante della città di Genova.

A rappresentare il Gruppo FS Italiane è stato l’amministratore delegato e direttore generale, Gianfranco Battisti, alla presenza del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, e del  Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte. 

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia