È stata approvata lo scorso 27 luglio 2020 da RFI la delibera del progetto definitivo di variante del «Lotto 1 Fortezza - Ponte Gardena».

Per l’assessore alle infrastrutture e alla mobilità della Provincia autonoma di Bolzano Daniel Alfreider questo è un importante passo per dare una spinta a uno dei progetti di mobilità più importanti per il territorio, ma anche per l'intera Unione Europea.

«Le gallerie d’accesso al tunnel di base del Brennero, che è parte integrante del Core Corridor europeo TEN-T Scandinavia-Mediterraneo, sono fondamentali sia per il trasporto di persone che merci sulla rotaia.

«Siamo sempre stati convinti che il BBT è fondamentale per trasferire il traffico dalla strada alla rotaia e migliorare la qualità di vita dei cittadini della Val d’Isarco.

«L’approvazione del progetto definitivo dimostra la grande importanza del progetto per il Ministero delle Infrastrutture e per RFI così come per l’intero gruppo FS, nonostante il periodo delicato legato al Covid-19», – dice Alfreider che sottolinea la buona collaborazione con l’Ad di RFI Maurizio Gentile, con l’intero gruppo FS, cosi come con i vertici di Trenitalia e l'amministratore delegato, Orazio Iacono.

In questo contesto è stata importante la visita della ministra delle infrastrutture Paola De Micheli alla Galleria del Brennero nel mese di febbraio. Durante la progettazione sono stati coinvolti anche i rappresentanti dei Comuni interessati.

La tratta d’accesso Fortezza-Ponte Gardena coinvolge gli otto comuni della val d’Isarco interessati dall’opera (Fortezza, Varna, Bressanone, Velturno, Funes, Chiusa, Laion e Ponte Gardena). Per il lotto è previsto un finanziamento complessivo di 1,55 miliardi.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia