Entra in funzione il sistema di sicurezza che permette a treni e binari di comunicare tra loro in tempo reale lungo la tratta Mungivacca-Adelfia (BA).

Nei primi 12 km della Putignano-Bari (via Casamassima) è attivo il SCMT (Sistema Controllo Marcia Treno) che fornisce il controllo della velocità massima in relazione ai vincoli posti dai segnali luminosi lungo la linea, dalle caratteristiche dell’infrastruttura e dalle prestazioni del treno.

Entro fine anno il sistema sarà installato anche sulla tratta Adelfia-Putignano dove è attualmente in funzione il blocco conta assi.

Grazie a questa innovazione i convogli di Ferrovie del Sud Est possono superare il limite di velocità di 50 km/h imposto dall’Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie (ANSF) e percorrere in solo un’ora la linea che collega Putignano a Bari Centrale (via Casamassima).

Sono stati eliminati anche tre passaggi a livello nei comuni di Bari, Valenzano e Adelfia, sempre lungo la Mungivacca-Adelfia.

Il sistema è composto da un Sotto Sistema di Terra (SST), sui binari, che trasferisce a bordo del locomotore le informazioni sull’aspetto del segnale e le caratteristiche della linea. C'è anche un Sotto Sistema di Bordo (SSB), sul locomotore, che elabora le informazioni acquisite e comanda la frenatura di servizio o di urgenza nel caso vengano superati i vincoli di marcia controllati dal sistema.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia