Stano a quanto riportato da fonti citate in esclusiva da Reuters, Alstom dovrebbe ottenere il via libera dalla Commissione europea per l’acquisizione delle attività nei treni di Bombardier.

L’operazione da 6,2 miliardi di euro permetterebbe al gruppo francese di diventare il secondo maggiore player del comparto a livello globale dietro al colosso cinese CRRC Corporation Limited (nato nel 2015 dalla fusione di Cnr Group e Csr Group, entrambe a controllo statale).

Per ottenere l’autorizzazione dell'UE, Alstom aveva proposto nei giorni scorsi la dismissione di uno stabilimento in Francia, della divisione treni regionali Coradia Polyvalent, insieme ad asset di Bombardier (tra cui il sito produttivo di Hennigsdorf, in Germania).

Tra le concessioni anche l’accesso alla concorrenza per alcuni prodotti nei sistemi di controllo e segnaletica di Bombardier. La pronuncia di Bruxelles sul deal è attesa per il prossimo venerdì 31 luglio.

Alstom aveva chiuso in declino dell’1,03% lunedì a Parigi, contro la flessione dello 0,34% del Cac 40.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia