Crollo dei passeggeri per una linea che, già di suo, ne aveva pochi.

E con questo fine dei sogni di gloria. Svanisce in una calda giornata estiva la possibilità di vedere riaperta la Cuneo - Mondovì, ormai chiusa da parecchi anni.

Lo dice a chiare lettere Marco Gabusi, Assessore ai Trasporti e Infrastrutture della regione Piemonte: "Si punterà su altre linee, anche se arrivassero fondi extra dal Governo. Se ci fosse stata la volontà di riaprirla negli ultimi 8 anni sarebbe successo, come accaduto per la Saluzzo-Savigliano. Chiedere investimenti massicci su tratte che trasportano poche persone non è realistico".

Al momento in provincia di Cuneo circola il 93% dei treni pre Covid ma i viaggiatori sono meno della metà. Il che non aiuta.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia