Finalmente si riparte e speriamo senza intoppi.

Oggi c’era anche il ministro delle Infrastrutture, Paola De Micheli, a Brignole per la ripresa dei lavori per il nodo ferroviario di Genova che riprendono dopo quasi due anni di stop e dopo la nomina del commissario Calogero Mauceri.

L’opera è stata accorpata sotto il Terzo Valico e affidata allo stesso consorzio Cociv, di cui è presidente Marco Rettighieri, ex commissario del Terzo Valico, con fine lavori prevista per il 2024.

«Nel nostro piano Italia Veloce abbiamo a disposizione un miliardo nei prossimi 24 mesi destinato alla Liguria, per fare più manutenzione e soprattutto migliorare i collegamenti - ha detto De Micheli - in primis quelli coi porti che hanno un ruolo economico strategico per l'Italia. Alcune delle opere previste avranno dei commissari e per questo stiamo predisponendo la lista da consegnare alla Presidenza del Consiglio».

«In questa regione affacciata sul mare - ha proseguito la ministra alle Infrastrutture - l'intermodalità è fondamentale e il riavvio di oggi dei lavori per il nodo ferroviario di Genova, opera chiave per il Terzo Valico, va esattamente in questa direzione».

Alla cerimonia di ripresa dei lavori hanno partecipato anche il sindaco di Genova, Marco Bucci, e il presidente della Regione, Giovanni Toti: «Riprendono oggi i lavori del Nodo ferroviario di Genova, infrastruttura che permetterà di separare il traffico merci da quello passeggero e di trasformare l’attuale linea ferroviaria di ponente in una metropolitana di superficie - è stato il commento di Bucci - Genova lo attende da un decennio, lo avremo nel 2024.
In tempo perché possa contribuire allo svolta epocale per la città di Genova che dal 2025 avrà un sistema di trasporto pubblico completamente elettrico: parco autobus compreso».

 

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia