Ancora un episodio esecrabile sui treni lombardi.

Scoperto senza biglietto ha dato in escandescenze prima insultando il capotreno e poi aggredendolo. Una volta sceso dal treno, poi, ha completato l'opera sfogando la sua rabbia contro i finestrini del convoglio, rotti a sassate.

Scene di (troppo) ordinaria follia per un 20enne colombiano che è stato denunciato per danneggiamento e interruzione di pubblico servizio.

Il fatto ha avuto luogo nella giornata di ieri nei pressi di Pontida, sul treno Regionale 5044 partito da Bergamo alle 13.08 e diretto a Lecco. La corsa è stata inevitabilmente soppressa a Cisano Bergamasco con tutte le conseguenze del caso, dopo l'intervento dei carabinieri del comando di Zogno e della Polfer di Bergamo.

Secondo la prima ricostruzione a far saltare i neri al giovane sarebbe stata la maggiorazione dovuta oltre al costo del biglietto. Dalle parole, sarebbe quindi passato ai fatti e nella colluttazione sarebbe rimasta vittima anche una 18enne, amica dell’aggressore, raggiunta accidentalmente alla spalla da un pugno diretto al capotreno.

L’accaduto ha avuto inevitabili e pesanti ripercussioni sulla circolazione con il treno successivo partito con settanta minuti di ritardo, un altro cancellato e un altro ancora sostituito con un servizio di bus.

Per fortuna, nessuno è rimasto ferito nell'occasione.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia