La decisione di Eurostar ha sorpreso tutti.

La società ha infatti annunciato mercoledì 24 giugno di voler sospendere i suoi treni tra Londra, Lione e il sud della Francia, non solo per il 2020, ma anche per il 2021.

Il motivo della decisione è per Eurostar il desiderio di concentrarsi sui collegamenti tra capitali (tra cui Londra, Parigi e Bruxelles), dove la domanda è maggiore, nonché la difficoltà di mantenere le restrizioni dovute a Covid-19 su collegamenti così lunghi.

La decisione di concentrarsi su rotte più trafficate può essere compresa da un punto di vista commerciale quantomeno per cercare di assorbire parte delle perdite causate dalla pandemia.

Ma uno stop per l’impossibilità di garantire la sicurezza sanitaria resta difficile da comprendere. Eurostar non è infatti l’unico operatore a effettuare servizi della durata di 6 ore, e del resto, questa motivazione non è ancora stata addotta da nessun’altra società per giustificare una sospensione del traffico.

La decisione di eliminare il collegamento Londra-Lione-Avignone-Marsiglia per l’intero 2021 è completamente incomprensibile. Nessuno ha idea di quale sarà la situazione tra 3 mesi, quindi immaginare cosa accadrà tra un anno è fantascienza.

Questa decisione potrebbe piuttosto suggerire che Eurostar sta cercando una motivazione per porre fine a questa relazione.

Foto di Kabelleger / David Gubler - Own work, also available at https://bahnbilder.ch/picture/19639, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=4404674  
Foto di Smiley.toerist - Own work, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=52629616 

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia