Trentamila posti in più al giorno verso le località turistiche della Valle d’Itria e 15mila posti in più giornalieri verso Otranto, Torre dell’Orso e la costa adriatica e, infine, 14mila posti verso Gallipoli, Leuca Ugento e i lidi ionici, con Lecce e Bari snodi della mobilità integrata di Trenitalia e Ferrovie del Sud Est.

Questa l’offerta estiva presentata oggi a Bari, dagli assessori ai Trasporti e al Turismo Giovanni Giannini e Loredana Capone, da Bruna Di Domenico, direttrice della Direzione regionale Puglia di Trenitalia, presenti per Ferrovie del Sud Est il presidente, Luigi Lenci, e l’ad Giorgio Botti.

Martina Franca, Cisternino, Locorotondo, Alberobello, Castellana Grotte, Putignano saranno collegate a Bari, Polignano a Mare, Conversano, Monopoli, Fasano, Ostuni e Taranto.
Tra le località turistiche raggiunte anche Torre Lapillo, Torre Colimena, Manduria, Avetrana, Gallipoli, Baia Verde, Otranto, Laghi Alimini, Torre dell’Orso, Porto Cesareo, San Foca, Castro, Santa Cesarea Terme, Torre Sant’Andrea.

Inaugurati anche i collegamenti festivi Gallipoli-Otranto diretto, Taranto-Gallipoli e Taranto-Lecce. Durante la settimana sulle linee Lecce-Gallipoli, Lecce-Gagliano-Leuca, Lecce-Otranto e Gallipoli-Baia Verde circoleranno sia bus che treni, mentre la domenica e nei festivi solo i bus. Tutti i giorni saranno attivi 16 “Trulli Link” tra Bari e la Valle d’Itria e fino a 43 “Salento Link” tra Lecce e i principali lidi. Per la Capitanata, Trenitalia ha riattivato fino a fine agosto i treni sulla linea Foggia-Manfredonia.

“Inauguriamo la ripresa con un servizio in più, con maggiore qualità da offrire ai turisti e ai pugliesi. Il mio invito è quello di venire in Puglia per le proprie vacanze, ai pugliesi invece chiedo di restare nella nostra stupenda regione”. Lo ha dichiarato l’assessora regionale al Turismo, Loredana Capone, durante la presentazione dei nuovi collegamenti con bus e treni attivati da Trenitalia e FSE per il periodo estivo.

“Abbiamo messo in piedi – ha aggiunto l’assessore regionale ai Trasporti, Giovanni Giannini – un reticolo con FSE per il sud della regione e con Ferrovie del Gargano per il nord della Puglia. Una iniziativa che coinvolge Salento, Valle d’Itria, Gargano; una iniziativa importantissima perché stiamo trovando una forma di integrazione moderna tra trasporto pubblico locale e trasporto turistico.
Ormai siamo ai primi posti per flussi turistici e per qualità del mare, era doveroso fare il salto in avanti nella qualità del trasporto pubblico locale. Abbiamo rinnovato quasi totalmente il parco rotabile e saremo sempre più competitivi”.

Giannini ha inviato anche ad un “alto senso di responsabilità” sia gli utenti che i gestori dei trasporti in questa “fase 3” dell’emergenza Coronavirus, invitando al rispetto delle regole anti Covid. “Alla ripresa – ha concluso – dobbiamo affrontare un impegno severo con la riapertura di scuole e gli uffici. Dobbiamo imparare a vivere in maniera diversa, a iniziare dalla differenziazione degli orari delle scuole e degli uffici”.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia