A causa della pandemia di Coronavirus, il passaggio al nuovo orario 2021 sarà particolarmente impegnativo.

Le FFS potranno introdurre gran parte dell’offerta il 13 dicembre 2020, come pianificato, ma alcuni elementi dell’offerta subiranno presumibilmente sporadici ritardi. Nell’insieme, l’orario 2021 comporterà notevoli miglioramenti per il traffico viaggiatori e merci sia nazionale che internazionale.

La messa in esercizio il prossimo mese di dicembre della galleria di base del Monte Ceneri segnerà la conclusione di 28 anni di lavori per realizzare l’opera del secolo: la Nuova ferrovia transalpina (NFTA).

Con il completamento del Corridoio di 4 metri attraverso la Svizzera, il traffico merci disporrà di maggiore capacità su rotaia.

Nel traffico viaggiatori le FFS potranno introdurre regolarmente, ossia in concomitanza con il cambiamento d’orario, la maggior parte dell’offerta pianificata, che comprende collegamenti nord-sud più rapidi e frequenti, un ampliamento dei collegamenti internazionali verso Monaco e l’Italia e numerosi miglioramenti a livello regionale.

Il cambiamento d’orario di fine anno sarà particolarmente impegnativo: la pandemia di Covid-19 ha infatti causato il blocco temporaneo dei cantieri nonché ritardi nella formazione del personale di locomotiva.

Purtroppo l’offerta ne risentirà e ci potranno essere singoli ritardi. Laddove sarà il caso, l’entrata in vigore del nuovo orario avverrà sostanzialmente al più tardi entro il 5 aprile 2021. Le FFS sono in contatto regolare con i Cantoni e i partner in merito a possibili ritardi e si impegnano per minimizzarne l’impatto.

La bozza d’orario è disponibile dal 10 giugno su progetto-orario.ch. Il link si apre in una nuova finestra. / novità: per singole ricerche orari-tp.ch.  Il link si apre in una nuova finestra.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia