Ritorna un nuovo appuntamento con “Top & Flop” la rubrica di Ferrovie.Info in cui annoveriamo personaggi, aziende, enti o categorie che si sono, a nostro avviso, distinti in positivo e in negativo questa settimana. 

Diteci la vostra sulla nostra Pagina Facebook.

Partiamo!

TOP - Treno Sanitario Trenitalia

È da un po' che lo si sta mettendo a punto, doveva essere presentato in maniera più consona all'importanza del progetto ma il timore per noi infondato che fosse uno spreco di soldi ha fatto sì che tutto dovesse essere svelato in anticipo.

Stiamo parlando del "treno sanitario per il trasporto di malati o feriti in caso di necessità, derivanti da situazioni di maxi emergenze" come per esempio quella vissuta nei mesi scorsi con la pandemia di Covid-19, spiegano i promotori del progetto che nasce da una collaborazione fra Ferrovie dello Stato, Protezione civile e Azienda regionale emergenza urgenza (Areu).

Ventuno posti letto in più carrozze, tutti equipaggiabili con strumentazioni di vario livello, fino alla terapia intensiva. Potrà essere usato in varie circostanze estreme, dalle evacuazioni mediche alle emergenze sanitarie o in caso di calamità naturali. I promotori del progetto assicurano che non sarà uno spreco di soldi e noi vogliamo credergli.

Certo, la tempistica può non sembrare eccezionale visto che in questo momento, facendo gli scongiuri, la pandemia sembra relativamente sotto controllo, ma non dobbiamo dimenticare che gli esperti temono una seconda ondata e un mezzo per spostare i malati velocemente e in sicurezza potrebbe tornare utile.

Del resto, treni del genere sono stati costruiti anche da altre amministrazioni europee (vedi Spagna e Francia ad esempio) e avere già un treno-ospedale pronto ad essere operativo potrebbe rappresentare un bel vantaggio nella lotta al Covid-19.

Non va dimenticato, inoltre, che l'impegno è stato da un lato notevole ma dall'altro non particolarmente invasivo se consideriamo che si tratta di sette vetture nemmeno troppo utilizzate nel servizio ordinario. Nulla a che vedere con francesi e spagnoli che hanno "sacrificato" dei convogli ad Alta Velocità che forse per un progetto del genere nemmeno sono necessari. 

Insomma nella speranza, comunque, che rimanga sempre inoperoso e senza pazienti a bordo a noi sembra comunque una buona idea quella di portarsi avanti per non dover poi correre a recuperare il tempo perduto. Un top sulla fiducia perché, parafrasando quel famoso spot di diversi anni fa, "prevenire è meglio che curare".

FLOP - Vandali sulla Milano - Como

Brutalizzato un treno della Milano - Como da alcuni vandali in settimana. Non ci sarebbe nulla di strano, purtroppo, non fosse che questa volta a farne le spese è stato un nuovissimo Caravaggio.

Personaggi incivili hanno vandalizzato il nuovo treno Caravaggio con scritte e scarabocchi. Desolante vedere come ci siano ancora persone che brutalizzano beni pubblici. Imbrattare un treno, oltre tutto nuovo, è un’azione senza senso che procura danni alla comunità”.

È questo il commento dell’assessore regionale a Infrastrutture, trasporti e mobilità sostenibile, Claudia Maria Terzi all’atto di vandalismo di cui è stato oggetto il treno Caravaggio, che è abitualmente in servizio sulla linea.

Scandalizzarsi va bene, per cui accogliamo con favore le parole dell'assessore, però è decisamente tempo di fare di più. Chi ne ha i poteri dovrebbe intervenire, ma intervenire seriamente per quantomeno arginare un fenomeno che sta diventando troppo caro per le tasche di un Paese che non vive certo nella bambagia.

Trenord nel 2019 è stata costretta a spendere 1,5 milioni di euro per rimuovere 253 mila metri quadrati di graffiti, soldi che potevano servire per comprare altri treni o per migliorare le stazioni e che invece, lasciatecelo tirare fuori dai denti, vengono letteralmente "buttati nel cesso". 

Scandalizzarsi, dicevamo, va bene, ma è necessario fare un passo in più, che porti a una legge seria che punisca duramente questi soggetti. Il tempo della piuma, a nostro modo di vedere, è finito da parecchio ed è invece iniziato quello del bastone.

Intanto per il poco che conta, per noi è un gran bel flop, da smezzare tra i vandali e chi a livello politico non ingaggia una battaglia seria per limitarne le azioni.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia