Nonostante i divieti e le raccomandazioni, continuano i tentativi di "fuga" verso il sud dalle regioni settentrionali a causa del Coronavirus.

Nella giornata di oggi a una quindicina di persone è stato impedito di salire sui treni a lunga percorrenza diretti verso la Campania e la Calabria. Nel corso degli ormai consueti controlli delle forze dell’ordine effettuati nella stazione ferroviaria di Bologna, i viaggiatori infatti sono stati respinti. Avevano con loro le autocertificazioni attestanti motivazioni quali la perdita temporanea del lavoro o dell’alloggio.

Le ultime direttive – anche quelle emanate a livello regionale – non considerano più queste ultime giustificazioni valide per gli spostamenti.

Orario estivo Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia