Indipendentemente dal Coronavirus, prosegue il processo per il disastro di Pioltello nel quale, nel gennaio 2018, morirono tre persone e diverse decine rimasero ferite.

La difesa di uno degli indagati - e quella della società RFI - aveva infatti chiesto, a causa dell’emergenza sanitaria, di rinviare l’ultimo accertamento in programma nell'inchiesta. La Procura però, ha respinto l’istanza.

I pm hanno ricordato che già all'inizio di febbraio, c’era stato un rinvio dovuto all'incidente del Frecciarossa Milano-Salerno avvenuto nel lodigiano, e che ora non ci sono motivi per disporne un altro, considerata anche “l’esigenza di procedere ad una pronta definizione del procedimento”.

A fine ottobre erano state chiuse le indagini per disastro ferroviario colposo, omicidio colposo plurimo e lesioni colpose in vista della richiesta di processo, a carico di 12 persone: due manager e sette tra dipendenti e tecnici di RFI, della stessa società come persona giuridica, e di due ex vertici dell'ANSF.

La difesa di RFI ha però chiesto e ottenuto un’ultima ulteriore ispezione, da parte dei suoi consulenti, dei pezzi di convoglio custoditi presso lo scalo Milano-Fiorenza. Ispezione che, già rimandata una prima volta, sarà effettuata regolarmente. Poi si andrà verso la richiesta di rinvio a giudizio.

Uno dei legali degli indagati aveva chiesto il differimento perché alle operazioni avrebbero dovuto prendere parte “persone” che si sono occupate anche dell’incidente al Frecciarossa nel lodigiano, avvenuto vicino ai comuni della cosiddetta “zona rossa”. Altro motivo indicato era il fatto che la Regione Lombardia “ha disposto la sospensione” anche “di tutte le forme di riunione in luogo pubblico e privato”.

Secondo i magistrati però, il difensore non ha precisato a quali “persone” facesse riferimento e l’accertamento non è equiparabile ad una “riunione” in luogo pubblico.

Orario estivo Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia