Dopo un viaggio sul treno Campobasso-Roma, il parlamentare del M5S, Antonio Federico, è tornato sulla questione dell’elettrificazione della tratta.

“Anche oggi – dice Federico - sono salito sul treno Roma-Campobasso come tanti altri pendolari e viaggiatori che incrocio spesso nei miei viaggi per la Capitale. Non devo dire molto rispetto ai disagi legati ai tempi di percorrenza, alla comodità o ai ritardi che ormai tutti conoscono, soprattutto chi li sopporta da decenni.

Fondamentale – sottolinea il deputato su Facebook - velocizzare ed elettrificare la tratta Roccaravindola-Isernia-Campobasso. Questo progetto rientra in una convenzione già firmata tra RFI e Regione Molise e creerà le condizioni per accorciare i tempi di percorrenza per Roma e Napoli, anche permettendo di utilizzare materiale rotabile più performante.

Il costo complessivo dell'opera è di 155 milioni di euro di cui 80 sono già finanziati ai sensi di questa Convenzione. Ma il dato importante è che la restante parte risulta già pianificata nei fabbisogni del Contratto di Programma di RFI, proprio in questi giorni in fase di aggiornamento. Aggiornamento che sto seguendo personalmente.

Come noto – continua Federico - i lavori sono già iniziati in alcuni tratti, ma per essere completati sarà necessario chiudere l'intera tratta per un periodo che dovrà essere il più breve possibile. Sarà una fase che sicuramente comporterà disagi per via dei servizi sostitutivi, ma solo in questo modo la nostra regione potrà finalmente avere una linea ferroviaria in grado di tirare il Molise fuori dall'isolamento. Per il momento posso dire che RFI crede nel progetto e per questo continua ad investirci, ma ora bisogna far presto, servono i fatti".

Orario estivo Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia