Si è conclusa sabato sera la tappa siciliana del Treno Verde 2020 di Legambiente.

Il treno ha sostato dal 19 al 22 febbraio nella stazione di Agrigento Bassa, riscuotendo successo e ammirazione da parte di molte scolaresche e dei cittadini locali. In questi tre giorni il convoglio ha ricevuto costantemente visite a bordo, guidate dai volontari di Legambiente con grande professionalità attraverso i temi proposti dalle varie carrozze.

La Stazione di Agrigento Bassa è stata anche presenziata giorno e notte dai Dirigenti di Movimento che hanno collaborato in maniera professionale per tutto lo svolgersi dell'evento e durante il giorno sono stati affiancati dagli addetti ai controlli anti evasione e sicurezza.

Una bellissima tappa che ha coinvolto il territorio Agrigentino e che ha suscitato moltissimo interesse da parte delle comunità locali, nonché un grande impegno da parte degli organizzatori di questo evento che hanno lavorato costantemente per far sì che questa tappa riscuotesse un grande successo.

La speranza degli autoctoni è che eventi del genere possano essere sempre di buon auspicio per il futuro. Domenica mattina, intanto, il convoglio è partito da Agrigento Bassa alla volta di Potenza, in Basilicata, dove farà tappa i giorni 24 e 25 di febbraio.

La composizione prevede sempre due E.464 in livrea IC Giorno, un Bagagliaio e quattro carrozze Medie Distanze appositamente modificate. A corredo dell'articolo le foto relative della serata conclusiva, e di alcuni gruppi del pomeriggio che hanno preso parte alla mostra.

Testo e foto di Baldo Barbera

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia