C'è una fetta di Italia nelle ferrovie dei Paesi Bassi.

Sono infatti realizzati da Ermetris, azienda con sede a Gorizia specializzata nel settore del passenger information system, gli altoparlanti montati sui convogli di Nederlandse Spoorwegen (NS).

Dando continuità a una fornitura di 120 strumentazioni per il costruttore ferroviario Stadler, l’azienda friulana ha ottenuto anche una doppia commessa da CAF per la fornitura di altri 500 apparecchi: tutti saranno montati su 216 nuovi treni in servizio sui quasi 3 mila km di rete gestita dalla NS nei Paesi Bassi.

"Abbiamo partecipato a una selezione del gestore olandese e il nostro prodotto è stato voluto sulla nuova fornitura di treni che NS aveva chiesto a CAF", spiega Claudio Borrello, amministratore e fondatore di Ermetris.

La fornitura riguarda amplificatori unici intelligenti. "Sono sistemi audio che servono sia a garantire la comunicazione tra gli operatori ferroviari e la centrale operativa, sia per le comunicazioni di comunicazione rivolte ai passeggeri del treno attraverso lo standard SIP", prosegue. "Sono apparecchi che, anche se tecnicamente definiti “standard”, sono studiati per assicurare un flusso comunicativo costante, quindi una maggiore sicurezza per i macchinisti e per i passeggeri stessi".

"Messi in rete, consentono di avere un monitoraggio costante del sistema audio sul convoglio e sui treni in funzione sull’intera rete ferroviaria". 

NS ha scelto Ermetris dopo aver testato tutte le tecnologie disponibili. Principalmente sono due i vantaggi della loro apparecchiatura: "Innanzitutto, la sicurezza in caso di rottura. Gli amplificatori, che sono montati sulle carrozze e messi in rete tra loro, sono autonomi: anche qualora uno dovesse non funzionare più, la comunicazione resta attiva con un alto livello di ridondanza. Il controllo centrale permette, poi, di intercettare il malfunzionamento e di intervenire da remoto», continua Borrello.
In secondo luogo, «sono sistemi sviluppati su protocolli standard. Ovvero, possono essere sostituiti con altre apparecchiature, anche non nostre. Il fatto che comunque siano state scelte quelle di Ermetris ci rende orgogliosi e consapevoli della qualità del nostro prodotto".

Conclude Borrello: "Le prime consegne saranno fatte a febbraio. Poi, concluderemo l’ordine nel 2021". Entro un paio di anni quindi, saranno più di mille le carrozze che “parleranno” italiano nei Paesi Bassi.

Orario estivo Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia